La vita dopo la pensione


1.022 visite 2 Commenti

Ogni giorno guadagniamo 5 ore di vita, è un po’ come se vivessimo giornate di 30 ore.[1]
Questo dato impressionante, causa di profondi cambiamenti nelle società di tutto il mondo, ci spinge a porci delle domande sul nostro futuro: come invecchieremo? In che condizioni di salute? Con che garanzie economiche? Come fare per non avere brutte sorprese?

Per rispondere a queste domande è utile partire dalla conoscenza della situazione attuale, dal presente. Un’ attenta analisi del contesto odierno ci permette di essere coscienti su come potrà essere il nostro futuro da pensionati.

foto Getty Images

Una recente ricerca[2], 16 mila interviste in quindici paesi di tutti i continenti (dagli Usa all’Egitto, al Regno Unito alla Cina al Messico, Italia esclusa), dipinge un quadro completo dello stato delle cose e propone la lista dei migliori consigli per preparasi alla vecchiaia stilata dai migliori consiglieri possibili: i pensionati stessi.

Ecco come stanno le cose:

il 12% delle persone che lavorano non crede che sarà mai in grado di avere una pensione sufficiente;

il 37% è la percentuale media del reddito dei pensionati proveniente dal primo pilastro, quello pubblico;

12 anni, la durata media dei risparmi di chi è già in pensione, (10 anni è la prospettiva per le prossime generazioni);

18 anni, la durata media del periodo di pensionamento;

il 66% degli intervistati ha visto diminuire il proprio reddito al momento del pensionamento,  il 22% lo ha visto diminuire più della metà;

il 52% dei pensionati ha affermato che le proprie uscite,  in pensione, sono rimaste invariate (35%) o maggiori (17%) rispetto a prima.

I consigli migliori
I pensionati intervistati, inoltre, hanno stilato una lista dei migliori suggerimenti che si sentono di poter dare a chi vuole garantirsi una vecchiaia serena. Eccoli in scala discendete per ordine di importanza:

1) Comincia a risparmiare da giovane;
2) Comincia risparmiando una piccola quantità ma regolarmente;
3) Non spendere quello che non hai;
4) Compra un immobile appena puoi permettertelo;
5) Compra solo quello che ti serve veramente;
6) Sviluppa un piano finanziario per il futuro;

Lo studio, infine, comparando le esperienze dei pensionati con i comportamenti dei  risparmiatori/lavoratori di oggi, delinea 4 principali conclusioni su come fare per preparasi nel modo più efficace alla pensione:

1) Non avere fretta di andare in pensione
Andare in pensione presto non sempre è una buona scelta. Al contrario, continuare a lavorare è spesso individuato dai pensionati come una buona soluzione per mantenere mente e corpo attivi;

2) Non fare affidamento su un’unica fonte di reddito durante la pensione
Avere a disposizione più di una fonte di introiti è una soluzione che diminuisce il rischio di improvvisi tracolli del reddito;

3) Sii realista sul tu stile di vita da pensionato
Non dare per scontato che le tue spese si riducano quando andrai in pensione. Spese nascoste, come la cura della salute, potrebbero far aumentare le tue uscite dopo che hai smesso di lavorare;

4) Pianifica la tua pensione con la famiglia in testa
La famiglia avrà sempre più un ruolo rilevante nella gestione finanziare della tua pensione, ci sono trend che  mostrano come i pensionati mantengano una responsabilità finanziaria rilevante nei confronti dell’intera famiglia;

Queste informazioni sono sicuramente una buona base di partenza per riuscire a capire come sarà la vita dopo la pensione di ognuno di noi?

Adesso non ci resta che passare all’azione, scegliendo la strategia migliore per garantirci un futuro sereno.

1.022 visite 2 Commenti
  • Manu

    Complimenti,
    un articolo molto interessante e che fa riflettere e non solo sul risparmio.
    Bravi

  • Giulia

    I consigli dei pensionati sono d’oro! Andrebbero insegnati a scuola!