Giovane collaboratore: ecco come sarà la tua pensione


698 visite Nessun Commento

giovane lavoratore precario pensioneMoltissimi ventenni di oggi svolgono lavori flessibili,  spesso come collaboratori esterni, non sono assunti stabilmente dai loro datori di lavoro ma svolgono la prestazione in modo temporaneo e senza continuità.

Infatti, in Italia, i lavoratori stabili con un contratto a tempo indeterminato sono solo il 53% [1]. Tutti gli altri sono lavoratori flessibili o liberi professionisti.

Secondo i dati Istat del 2012 i giovani under 24 con contratti a tempo determinato sono  2,8 milioni[2], mentre i dati 2012 della CGIA di Mestre definiscono in 3.315.580 unità il numero totale di precari italiani.[3]

Qual è la prospettiva pensionistica per questa generazione di giovani ragazze e ragazzi italiani? La risposta varia in base alla situazione particolare di ognuno di loro, ma siamo in grado di fare un esempio che ricalchi in generale quello che si possono attendere.

Giorgio ha 26 anni, nel 2013 ha cominciato a lavorare con un contratto di collaborazione parasubordinato nel settore privato.

Il suo primo reddito annuo sarà di 20.000 euro lordi.

Come e quando potrà andare in pensione?

 

Età al pensionamento

 

 

67 anni

 

Anno di pensionamento

 

 

2054

 

Anzianità contributiva
(anni in cui ha lavorato e versato i contributi all’INPS)

 

 

41 anni

 

Sistema di calcolo della pensione

 

 

Sistema contributivo

 

Ultimo reddito lordo prima della pensione

 

 

45.000[4]

 

Pensione pubblica annua lorda

 

 

27.000 (circa 1500 euro netti per 13 mensilità)

 

Gap (differenza tra ultimo reddito e pensione ricevuta)

 

 

40%

 

Il dato del gap, 40%, è quello su cui porre l’attenzione. Il giorno in cui Giorgio andrà in pensione, potrebbe trovarsi improvvisamente con il 40% in meno di reddito, mentre è sempre più necessario garantirsi un reddito adeguato per sostenere l’allungamento dell’aspettativa di vita combinato con la necessità dell’autosufficienza e con il desiderio di vivere una vecchiaia attiva. (ne abbiamo parlato qui)

Prova a calcolare il tuo gap utilizzando uno dei numerosi motori di calcolo online.

698 visite Nessun Commento