Sette verità sui sistemi pensionistici e su come sarà la tua pensione


876 visite Nessun Commento

Il Sole 24 Ore ha recentemente ospitato un accalorato articolo di Mauro Marè, presidente MEFOP, che porta alla luce sette verità sui sistemi di welfare tradizionali.

Sostenibilità, efficacia delle riforme, trasparenza, previdenza complementare, correzioni, finanza e TFR questi i temi sui quali Marè fa chiarezza.

Riteniamo che sia un interessante punto di vista nell’ampio dibattito su come sta cambiando il mondo della previdenza e su quello che ognuno di noi dovrebbe sapere per arrivare al pensionamento preparato.

Riportiamo l’inizio di ogni paragrafo con relativo link all’articolo per chi avesse interesse nel leggerlo tutto.

/–/

mauro mareÈ  ora di dire la verità sui sistemi di welfare. Le generazioni più giovani, se non lo facciamo, non ce lo perdonerebbero e giustamente! Altro che conflitto generazionale…

Prima verità: i sistemi di welfare tradizionali, data la demografia e il mercato del lavoro, non sono più sostenibili. Almeno come li conosciamo adesso. Si è assistito a un’inevitabile redistribuzione del rischio verso gli individui. Continua a leggere…

Seconda verità: le riforme pensionistiche recenti hanno molti meriti. Ma sono state introdotte con un errore sistematico: i sistemi a ripartizione devono adeguarsi alle condizioni del mercato del lavoro, alle caratteristiche reddituali e occupazionali delle persone su cui verrà effettuato il prelievo contributivo – una carriera regolare di 40 anni, semplicemente, non esiste più!

Terza verità: la verità innanzitutto! È ora di dire come stanno le cose. Va promossa una campagna informativa ampia su primo e secondo pilastro, spedita la busta arancione – molte volte annunciata ma mai realizzata. Continua a leggere…

Quarta verità: il decollo dei fondi pensione è stato un successo ma hanno aderito i lavoratori più forti e protetti. Continua a leggere…

Quinta verità: gli aggiustamenti vanno realizzati subito, il prima possibile, perché l’età del median voter passerà da 44 a circa 55 anni nel 2060 (Eu 15). Perciò, l’opportunità di ulteriori aggiustamenti si restringe dato il potere elettorale crescente dei pensionati. Continua a leggere…

Sesta verità: la finanza per lo sviluppo. I fondi pensione hanno investito i propri asset in obbligazioni pubbliche e azionarie in prevalenza estere, con scarso beneficio per l’economia italiana. Continua a leggere…

Settima verità:  l’idea naïve su Tfr in busta paga e previdenza complementare all’Inps sono due idee sbagliate. Continua a leggere…

/–/

verita sistemi pensionistici

876 visite Nessun Commento