CNPADC – Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti

Voce creata da MEFOP


624 visite No Comments

La Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Dottori Commercialisti (CNPADC)

Definizione semplice

La Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Dottori Commercialisti (CNPADC) è l’ente di diritto privato che assicura, senza scopo di lucro e in autonomia gestionale, organizzativa e contabile, le funzioni di previdenza e assistenza a favore dei Dottori Commercialisti, iscritti agli Albi professionali, e dei loro familiari

La CNPADC nasce nel 1963, come costola della pubblica amministrazione, ma – sulla base del portato normativo del D.Lgs. 509/1994 – giunge alla privatizzazione nel 1995.

Destinatari

Sono obbligatoriamente iscritti alla CNPADC, e quindi Associati, i Dottori Commercialisti iscritti agli Albi professionali che esercitano la libera professione con carattere di continuità, anche se in pensione.

L’iscrizione è facoltativa per chi è iscritto a forme di previdenza obbligatoria a seguito di attività svolte precedentemente l’iscrizione all’albo.

La contribuzione

L’elemento fondamentale della posizione del soggetto nei confronti dell’ente previdenziale è la contribuzione accreditata, sia in termini di tempi che di importi delle somme versate.

A secondo della posizione del soggetto e con applicazione variabile a seconda delle specifiche normative degli enti si possono distinguere le seguenti tipologie di contribuzione: la contribuzione soggettiva (calcolata sul reddito professionale) e integrativa (calcolata sul volume di affari ai fini IVA).  

Pensione di vecchiaia

La pensione di vecchiaia spetta a coloro che possono far valere i sottostanti requisiti anagrafico contributivi: età anagrafica di 70 anni e 33 anni di iscrizione e contribuzione.

Pensione di vecchiaia anticipata (ex anzianità)

La pensione di vecchiaia anticipata (ex anzianità) spetta a coloro che possono far valere i sottostanti requisiti anagrafico contributivi: 61 anni di età con 38 anni di contribuzione e iscrizione, oppure 40 anni di contribuzione e iscrizione a prescindere dall’età. 

Pensione unica contributiva

La pensione unica contributiva spetta a coloro che, iscritti alla Cassa dal 2004, possono far valere i sottostanti requisiti anagrafico contributivi: 62 anni di età e almeno 5 anni di iscrizione e contribuzione.

Facciamo un esempio

Nel 2014 le % di contribuzione sono state le seguenti:

Aliquota contributo soggettivo

Limite reddituale

Contributo minimo soggettivo

Aliquota Contributo integrativo

Contributo minimo integrativo

Dal 12% al 100% € 172.000 € 2.590 4% € 777

 

624 visite No Comments

Glossario

ALLabcdefghijklmnopqrstuvwxyz